Lo spazio (web hosting) ideale per il mio sito

A questa affermazione aggiungerei: “dipende da cosa devi farci”, proviamo a chiarire meglio le idee con alcuni esempi reali:

Ho bisogno di uno spazio web per il mio blog personale

Solitamente se per blog personale si intende un sito dove pubblichiamo i risultati della partita di calcetto della sera prima oppure dove scriviamo dei nostri viaggi o facciamo gli auguri ai nostri amici utenti direi che non ci sono esigenze particolari e che nel 99% dei casi possiamo ritenere più che sufficiente un hosting entry level, che in soldoni ci comporterà una spesa annua non superiore alle 20/30 euro, con tutti gli strumenti necessari: dominio personale, caselle di posta, linguaggi di programmazione , database e anche un sistema di installazione automatizzato (se non siamo molto esperti).
Questi servizi offrono la possibilità di installare dei CMS come WordPress e Joomla in pochissimi click.

Ho un sito vetrina della mia azienda dove organizzo anche un catalogo di prodotti

Questo caso rappresenta sicuramente la situazione che capita per la maggiore, un hosting economico può soddisfare la maggior parte delle esigenze ma valutate sempre alcuni fattori importanti come lo spazio web e le caselle di posta.
Non essendo un sito che richiede particolari risorse hardware relative al traffico probabilmente avrete bisogno di una buona dose di spazio disco dove archiviare le foto del catalogo e di un numero sufficientemente alto di caselle di posta per tutti i dipendenti e collaboratori, non da meno le dimensioni del database dove andranno archiviati i dati e le specifiche dei prodotti .

Ho bisogno di uno spazio web per un blog professionale con un discreto traffico

La situazione comincia ad essere più interessante, infatti, quando parliamo di blog tutto dipende da quanti sono i fruitori del nostro “blog”. Molti blogger sbagliano pensando che essendo il loro sito un blog allora probabilmente non richiede caratteristiche particolari e niente più di un hosting economico come diceva sopra “entry level”.

Un blog gestito con WordPress che genera più di 10.000 pagine viste al giorno potrebbe cominciare a risentire della propria abitazione hardware e lasciarvi a piedi da un momento a l’altro , vuoi anche perché lo stesso hosting provider potrebbe disattivarvi l’accesso per consumo eccessivo di risorse e questo sarebbe proprio spiacevole soprattutto per i vostri amati utenti. Se questo è il vostro caso comincerei seriamente a pensare di passare a un VPS economico.

Ho bisogno di uno spazio web per il mio sito di vendita online (e-commerce)

In questi casi si commette l’errore opposto, ossia si pensa da subito che per avere un buon sito di e-commerce c’è bisogno del massimo della tecnologia e delle risorse hardware, spesso mi sento dire che siccome devo vendere online allora ho bisogno di un server.
Questa affermazione può essere giustificata dal fatto che in molti casi l’applicazione del negozio virtuale richiede personalizzazioni che un hosting condiviso non permetterebbe, ma nelle più recenti versioni questo non è necessariamente vero, soprattutto nelle soluzioni e-commerce di tipo open-source.

Prima di decidere se avventurarvi nell’amministrazione di un server dedicato o un VPS valutate attentamente i requisiti tecnici richiesti dall’applicazione che andrete a configurare e utilizzare, anche in questo caso , spesso gli hosting provider offrono dei pacchetti software di carrelli virtuali completamente configurabili e già studiati per l’hosting offerto a corredo.

Più avanti tratteremo anche le scelte mirate per casi limite nelle sezioni VPS e server dedicati.

Leggi anche: Da hosting condiviso a vps

3 thoughts on “Lo spazio (web hosting) ideale per il mio sito

  1. io dico sempre che la maggioranza degli hosting sono sovradimensionati, nel senso che la maggioranza dei siti/blog riceve solo piccole percentuali di visite, mentre i grossi portali finiscono per papparsi il resto. per questo a mio avviso non c’è molto mercato sui dedicati, costano troppo e poi servono davvero? Oltre le ottime VPS, direi che semi-dedicati e cloud siano soluzioni intermedie di livello. Ciao, Salvatore

  2. Dove essere stato per anni in un sito hosting ho comprato un dominio mio e francamente per me e’ meglio cosi’. Sia dal punto di vista del posizionamento in Google che dal punto di vista di visibilita’ personale. In un sito hosted il vantaggio e’ il prezzo, avvolte e’ perfino gratis, ma finisce li’ il vantaggio. Lo svantaggio e’ che si fa’ parte di un gruppo molto grande e l’individualita’ che uno cerca di creare viene a meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *