Il protocollo HTTPS per il posizionamento su Google

E’ stato dichiarato su “Google Webmaster Central Blog” (quindi da fonte ufficiale), che il protocollo https sui siti web è a tutti gli effetti un fattore di posizionamento non trascurabile. E’ stato anche specificato che l’incidenza di tale fattore è molto relativa ma non viene escluso da Google il fatto che in futuro questo fattore possa essere più determinante di quanto lo è adesso.

Alcuni requisiti da tenere in considerazione quando si vuole utilizzare il protocollo https sul proprio sito sono:

– Scegliere il tipo di certificato adatto alle proprie esigenze: singolo dominio, multi dominio, EV o wildcard
– Utilizzate possibilmente certificati con chiave a 2048 bit
– Dai priorità agli url relativi presenti sul protocollo https
– Assicurati di effettuare le dovute verifiche sui vari redirect dai vecchi url ai nuovi (Guida Google: https://support.google.com/webmasters/answer/6033049)

Inoltre, è possibile verificare che l’https del tuo sito web funzioni correttamente tramite questo strumento: https://www.ssllabs.com/ssltest/

La scelta di installare o meno un certificato https dipende soprattutto dal tipo di servizio e/o contenuto che offriamo sul nostro sito web, nel caso di un blog avere un certificato ssl potrebbe non essere molto rilevante ai fini del posizionamento, mentre il discorso può cambiare se si possiede un sito per la vendita online, dove lo scambio dei dati è molto importante e spesso l’ssl è utile per dare maggiore tranquillità e affidabilità a chi acquista sul sito e-commerce.

Blooweb.it offre certificati SSL a partire da 12,90 Euro + IVA all’anno

Il protocollo HTTPS per il posizionamento su Google
4.5 (90%) 2 voto[i]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *