Cosa sono il Registrar, il Registrant e il Registry

Facciamo un po di luce su questi 3 nomi con cui a volte si fa confusione e non si capisce che cosa è chi.

Cos’è il Registry

Il Registry è l’organismo che detiene il potere e l’ordine del TLD (estensione del dominio territoriale o dominio di primo livello, e anche per quelli internazionali come .com, net, org ecc…), esso è il primo anello della catena e solitamente è rappresentato da una organizzazione governativa e tutelata dallo stato che detiene i diritti di utilizzo per quel dominio di primo livello, nel nostro paese l’estensione italiana .IT è gestita dal CNR di Pisa, più precisamente dalla divisione denominata “Istituto di Informatica e e Telematica”  (NIC.it)

Chi è il Registrar

Il Registrar è l’organizzazione (principalmente azienda privata) accreditata dal Registry per poter rivendere l’assegnazione dei nomi a dominio di secondo livello (non primo, fate attenzione), quindi il classico nome a dominio miazienda.it ecc… Quasi sempre quest’azienda propone altri servizi insieme all’assegnazione del nome a dominio, come la gestione DNS , le caselle di posta e naturalmente un hosting.

Il Registrar deve presentare domanda per essere autorizzata a tale scopo, deve offrire alcune garanzie e spesso deve sottoscrivere un contratto con il Registry e pagare una quota associativa iniziale o anche annuale.

Chi è il Registrant

Il Registrant è l’ultimo anello della catena, esso è rappresentato dall’utente finale (privato o azienda) che richiede l’assegnazione del dominio di secondo livello, risponde all’offerta del Registrar che a sua volta inoltra la richiesta al Registry che approva definitivamente la richiesta dopo aver verificato che tutti i dati richiesti per l’assegnazione siano stati forniti. Dopo l’assegnazione il Registrant diventa a tutti gli effetti il titolare del nome a dominio e potrà vantarne tutti i diritti previsti dalle leggi vigenti in ogni paese specifiche per questo tipo di servizio.

Fra questi 3 player se ne inseriscono altri meno ufficiali ma rappresentate da aziende di intermediazioni o rivenditori, vediamo alcuni casi particolari.

Molte aziende Registrar si sono specializzate nell’offrire il più numero possibile di domini diversi e questo le ha costrette a lasciare da parte, ad altri, il carico di offrire servizi aggiuntivi, spesso i Registrar interagiscono con aziende di Hosting provider che provvedono all’offerta di pacchetti completi evitando di doversi incaricare anche dell’accredito con il Registry per non sostenere ulteriori costi.

Nella maggior parte dei casi gli utenti finali (Registrant) avranno a che fare con gli Hosting provider e non con i Registrar, quindi possiamo affermare che nel 90% dei casi l’Hosting Provider non coincide con il Registrar, almeno per quanto riguarda in Italia.

Ci sono altre aziende che si sono ricavate una parte di questo mercato offrendo un servizio di intermediazione come si usa per il settore immobiliare, in pratica essi fanno incontrare l’offerta di domini inutilizzati ma posseduti da un Registrant con potenziali nuovi assegnatari, una delle più famose in questo settore specifico è sicuramente Sedo GmbH.

Infine ci sono altri player come i rivenditori di Web Hosting che, non possedendo una propria server farm, acquistato i Server presso chi le possiede e ne rivendono i servizi di hosting, VPS e Dedicati agli utenti finali.

Cosa sono il Registrar, il Registrant e il Registry
3 (60%) 2 voto[i]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *