Quando si acquistano certificati che richiedono la validazione aziendale è necessario munirsi per tempo della documentazione richiesta in fase di post ordine, questo per velocizzare il rilascio del certificato, infatti mediamente per questi certificati i tempi possono richiedere anche 5 giorni lavorativi o più. Inoltre è preferibile indicare in fase d'ordine i dati dell'azienda stessa a cui andrà intestato il certificato, in questo modo la procedura sarà ulteriormente rapida.

[NOTA] In alcuni casi la ragione sociale del richiedente dovrà coincidere con l'intestazione del dominio, pena la non accettazione e non rilascio del certificato, assicuratevi sempre quindi che la ragione sociale riportata sul whois (nic.it o altri) del dominio coincida con quella riportata sulla Visura camerale o in un qualsiasi altro documento che verrà inviato all'azienda certificante.

Ecco il riepilogo degli step necessari per completare la validazione aziendale necessaria per il rilascio del certificato

  1. Validazione del dominio (DCV)
    La procedura è quella solita e necessaria per i certificati più semplici (Clicca qui per i dettagli)
     
  2. Fornire un documento che certifichi l'esistenza dell'azienda
    Nel 99% dei casi la richiesta viene effettuata da un'attività/azienda di tipo commerciale, quindi l'azienda dovrà essere in grado di fornire un documento legalmente valido che certifichi l'esistenza della stessa alla data in cui viene richiesto il certificato, la Visura camerale nella maggior parte dei casi sarà sufficiente, nel caso si tratti di azienda italiana. Il documento dovrà essere inviato per posta, fax o via email in formato PDF.
    Inoltre in alcuni casi potrebbe essere necessario inviare un documento autenticato da un avvocato, notaio oppure commercialista, tutti con iscrizione al proprio albo in corso di validità.
     
  3. Contatto telefonico con un recapito certificato
    In questo step finale la società che rilascia il certificato contatterà telefonicamente (con un proprio operatore in lingua inglese) l'azienda richiedente per la verifica dei dati. Le informazioni dichiarate in questa fase dovranno coincidere con quelle indicate nella procedura di configurazione di ordine del certificato (la stessa fase in cui si invia il CSR).
    L''azienda dovrà assicurarsi si essere presente in uno degli elenchi riconosciuti per il proprio Paese e presenti su questo sito: http://world.192.com/ (per l'Italia la pagina relativa è questa: http://world.192.com/europe/italy ). Attualmente le liste riconosciute sono Pagine Gialle (www.paginegialle.it) e Pagine Bianche (www.paginebianche.it)

 

Prima di ordinare il certificato assicuratevi di essere in possesso dei requisiti necessari: accesso alle caselle di posta, accesso FTP al sito, documentazione per la certificazione (Visura Camerale), recapito telefonico attivo e presente negli elenchi pubblici

Bloo S.r.l. non risponderà di eventuali ritardi nella consegna del certificato causati dalla mancata consegna di questi documenti e/o da qualsiasi problematica che ne possa scaturire ( vedi NOTA sopra)

Per qualsiasi richiesta post ordine potete contattarci attraverso il ticket di assistenza